assert(): Calling assert() with a string argument is deprecated in /www/webvol6/r9/o1rakbt8jbb7vdv/sorghum-brooms-eco.com/public_html/Ip/Internal/Revision.php:44 La scopa di saggina storia

La scopa attraverso la storia

Lo sviluppo di scopa nella storia mantiene una storia molto interessante. Nella sua forma originale non sembrava come una scopa come si usa oggi. Non è stato fatto da sorgo, ma da rami o erba. Nel Medioevo si credeva che la scopa era mezzo di trasporto per le streghe. Nonostante il grande collegamento delle scope con le donne, le prime dichiarazioni del volo su un manico di scopa risale al 1453, e l'autista era un uomo Guillaume Edelin. Naturalmente, questo evento non è mai stato provato.

Possiamo dire che fino al 1797, la scopa sembrava esattamente come sappiamo da favole, miti e credenze popolari. Rami legati in un mucchio e il manico di una rame più grosso. Per questo modello si utilizza il termine Besom broom. Questo tipo di scopa è stata mantenuta fino a quando il contadino americano Levi Dickenson ha fatto il primo scopa di saggina per sua moglie. A quel momento non sembrava come una scopa oggi, era più ingombrante, cucita a mano, rotonda e, la cosa più importante, è stato fatto da sorgo. Moglie di Dickenson ha elogiato ai suoi vicini ed cosi si è creata la necessità di scopa di saggina e la sua evoluzione.

Nel 1810 per la prima volta è stato utilizzato manico in legno. Per poter fissare il sorgo al manico, lo doveva avere un foro, e il sorgo si fissava al manico con l'aiuto di chiodi di legno e legatura. Diritta e piatta forma di scope (titoli: besompush broomcorn broomwhisk broom), usato anche oggi, si attribuisce alla Società Americana “United Society of Believers”, chiamato “The Shakers”. Sono anche i primi che hanno usato filo metallico nella fabbricazione di scope. Con l'inizio del XIX secolo inizia anche l'uso di macchine per la fabbricazione scope.

Scope si producevano, fino alla metà del XX secolo, dai materiali naturali: manico cilindrico in legno e parte fondo conico con legati sottili rami di erica, sorgo, betulla e plantae simili, con cui si faceva spazzatura.

Oggi le scope si fanno con le macchine per fare scope di saggina alimentate elettricamente, ma il più importante è che la produzione di scope di saggina è ancora professione artigianale, come è il caso con la nostra produzione di scope di saggina.

Scopa di saggina

Scopa di saggina è uno strumento di lavoro per la pulizia dei vari superfici e spazi, normalmente pavimentazione. La sua attuazione dipende dal modello, la lunghezza del sorgo, grammatura, lunghezza e spessore (diametro) del manico in legno. Per produrre le scope di qualità è necessario preparazione qualitativa e trattamento di materie prime. Materiali per fare scope sono: sorgo, manico in legno, corda, fili e chiodi.